Sperimentare il nordic walking sui percorsi del Lago di Garda

Nordic Walking e attività all'aria apertaSebbene sia stato riconosciuto come attività sportiva solo nel 2007, il nordic walking ha una lunga storia ed è sempre più diffuso anche in Italia. Tra i territori in cui è possibile praticarlo, meritano particolare attenzione i percorsi del Lago di Garda.

Il Nordic Fitness Sports Park di Arco

Nella zona di Arco, in Trentino, si sviluppa il Nordic Fitness Sports Park, un’area facente parte dei 15 itinerari del Garda in cui praticare questa disciplina sportiva. La zona di Arco di Trento è proprio una delle località di partenza di questi percorsi. La rete di itinerari è lunga complessivamente un centinaio di chilometri, per un dislivello totale di 2.648 metri. I 15 tragitti seguono vie diverse e hanno tre gradi differenti di difficoltà, ossia facile, medio e difficile; la classificazione è data dai chilometri di lunghezza e dal dislivello, nonché dalle condizioni del terreno. La durata media dei percorsi va da poco più di un’ora fino a quattro ore, ma ciò dipende molto dal livello dell’escursionista. La maggior parte degli itinerari hanno come punto di partenza i dintorni di Arco, ma alcuni partono dalle località di San Giovanni al Monte e di Monte Velo; qualunque sia il punto di inizio, ogni percorso è contrassegnato da appositi cartelli che mostrano l’itinerario e la mappa panoramica dell’intera area; inoltre, vengono riportate le indicazioni di massima per praticare questa disciplina.

Il nordic walking

Il nordic walking è una camminata veloce, accompagnata dall’uso di appositi bastoni, simili a quelli da sci. Questa disciplina non può prescindere dall’uso di tali bastoni, in quanto questi permettono un movimento completo del corpo e non solo delle gambe che camminano; questi strumenti sono adatti sia alle camminate sull’asfalto che su terreni più morbidi e naturali. Prima di approcciarsi al nordic walking, è utile conoscerne un po’ le caratteristiche principali; inoltre, trattandosi di tragitti in zone montane o pedemontane, soprattutto in caso di escursionisti poco esperti, sarebbe il caso di tutelarsi con un’apposita assicurazione da stipulare prima della partenza per la propria vacanza attiva. L’assicurazione delle vacanze tutela l’escursionista in caso di incidenti, come le cadute lungo il percorso, eventi non rari durante le escursioni in montagna;

Foto: falkjohannSimilar Posts: